venerdì 29 agosto 2014

La fine della google authorship

Post di chiusura del mese di agosto con la segnalazione di una notizia bomba per quello che riguarda un aspetto legato all’aspetto Seo del mio blog. È di questi giorni l’annuncio di google della fine della Google Authorship.  

Vi lascio un piccolo accenno dell’annuncio di John Mueller sul suo profilo di google+:   

Purtroppo, abbiamo anche osservato che questa informazione non è utile ai nostri utenti come avevamo sperato, e può anche distrarre da questi risultati. Con questo in mente, abbiamo fatto la difficile decisione di interrompere la visualizzazione di paternità nei risultati di ricerca. 

Un peccato questo addio. L’authorship di google in ogni momento poteva tenere traccia del nostro operato - e la qualità dei nostri lavori, se mantenuta originale, consona alle regole SEO, corretta dal punto di vista grammaticale e senza errori di ortografia, sarebbe stata vista come quella di un'autorità in quel campo specifico. 

La paternità di Google contribuiva in parte a eliminare anche il plagio: gli articoli appariavano di rango più elevato rispetto a qualcun altro che si era permesso di fare un semplice copia incolla magari di un vostro lavoro. 

Tutto da capo, tutto da rifare dunque ma non è il caso di fare tragedie, bisogna sempre vedere il bicchiere pieno di google.

Nessun commento:

Posta un commento

Il mio blog non censura nulla a parte lo spam manifesto. Nessun Vostro Commento verrà mai rifiutato, rimosso, attenuato o tagliato. L'importante è assumersi la paternità di quello che si dice. Anche gli anonimi possono commentare. Vi prego tuttavia di evitare insulti gratuiti e altre sciocchezze.