venerdì 4 settembre 2015

Come non essere penalizzati da Google

Nei giorni scorsi ho dato un’occhiata alla posizione del mio blog secondo la metrica di classificazione di Alexa Rank

Vedete dall’immagine in che condizioni sono. In giro si racconta che bisogna trovarsi almeno nel primo milione a livello mondiale per essere tra i blog e i siti che contano. 

Sono piuttosto lontano, anche se sono più avanti di quello che mi aspettavo ma in ogni caso una verifica andava fatta, anche per cercare di capire come sono visto da google.  L’essere preso in considerazione sta a significare che il mio blog è pulito. 

D’altra parte le scelte che ho fatto in partenza non possono che avvantaggiarmi e mi sembra il caso di segnalare quelle che consiglio - di carattere non strettamente tecnico - di fare a tutti per non essere penalizzati, specialmente se siete dei novizi 

1 - Sul mio blog non appare pubblicità 
Non è che deve essere esclusa a priori. Se necessita qualche banner può essere inserito, ma non troppi. Google non tollera blog e siti carichi di pubblicità. 

2 - Spam 
Non faccio spam dei miei post. Uso i miei canali e confido nella condivisione spontanea. 

3 - Contenuti originali 
Senza dubbio il fattore più importate per chi scrive per il web. Usate sempre l’originalità per i vostri testi, è il modo migliore per andare lontano. 

C’è dell’altro?

Nessun commento:

Posta un commento

Il mio blog non censura nulla a parte lo spam manifesto. Nessun Vostro Commento verrà mai rifiutato, rimosso, attenuato o tagliato. L'importante è assumersi la paternità di quello che si dice. Anche gli anonimi possono commentare. Vi prego tuttavia di evitare insulti gratuiti e altre sciocchezze.